Un piano del GOP per vietare i progressi nazionali di TikTok fuori dal comitato

Un piano del GOP per vietare i progressi nazionali di TikTok fuori dal comitato

Mercoledì i repubblicani di un potente comitato della Camera hanno votato per avanzare un disegno di legge che consentirebbe al presidente Joe Biden di bandire TikTok dagli Stati Uniti, nonostante le obiezioni dei democratici e dei gruppi per la libertà civile.

Con un voto di 24 contro 16, la commissione per gli affari esteri della Camera ha dato il via libera al Deterring America’s Technological Adversaries Act, o DATA Act, del deputato Michael McCaul (R-TX), inviandolo alla Camera. Il disegno di legge ordina a Biden di sanzionare, o possibilmente vietare, TikTok a livello nazionale se l’amministrazione scopre che la società ha condiviso i dati degli utenti con individui associati al governo cinese. Se quei dati fossero utilizzati per sorvegliare, hackerare o censurare gli utenti, Biden potrebbe imporre ulteriori sanzioni contro TikTok e la sua società madre Bytedance.

“TikTok è un moderno cavallo di Troia del PCC utilizzato per sorvegliare e sfruttare le informazioni personali degli americani”, ha detto martedì McCaul in un markup del disegno di legge.

Mentre ci sono preoccupazioni bipartisan sui potenziali rischi di TikTok per la sicurezza nazionale, i democratici temono che la soluzione di McCaul, introdotta venerdì scorso, sia ancora più rischiosa. Il massimo democratico del comitato, il rappresentante Gregory Meeks (D-NY), ha definito il disegno di legge “pericolosamente eccessivo” e ha sostenuto che il suo passaggio potrebbe colpire le imprese situate nei paesi alleati in Europa e Taiwan.

“Il Congresso non deve censurare intere piattaforme e privare gli americani del loro diritto costituzionale alla libertà di parola e di espressione”

L’American Civil Liberties Union ha fatto eco a queste preoccupazioni in una lettera a McCaul lunedì, affermando che il disegno di legge rappresenta una minaccia per il Primo Emendamento.

“Il Congresso non deve censurare intere piattaforme e privare gli americani del loro diritto costituzionale alla libertà di parola e di espressione. Sia che stiamo discutendo le notizie del giorno, proteste in live streaming o persino guardando video di gatti, abbiamo il diritto di utilizzare TikTok e altre piattaforme per scambiare i nostri pensieri, idee e opinioni con persone in tutto il paese e in tutto il mondo mondo”, ha dichiarato martedì Jenna Leventoff, consulente politico senior dell’ACLU.

In risposta al voto del comitato, TikTok ha rilasciato una dichiarazione in cui si afferma che vietare l’app significherebbe effettivamente “un divieto all’esportazione della cultura e dei valori americani” al pubblico internazionale dell’azienda.

“Siamo delusi nel vedere questo atto legislativo affrettato andare avanti, nonostante il suo notevole impatto negativo sui diritti di libertà di parola di milioni di americani che usano e amano TikTok”, ha affermato la società.

Poco dopo il voto di mercoledì, McCaul ha detto a Reuters che si aspetta che il disegno di legge venga approvato per una votazione di base questo mese. Ma prima che il disegno di legge arrivi a Biden, anche il Senato controllato dai Democratici dovrebbe approvarlo.