Smartphone Android rubato o perduto? Ecco come ritrovarlo!

Può succedere in un battito di ciglia, appoggi il telefono sul bancone del registratore di cassa oppure percepisci un leggero urto quando scendi dalla metropolitana.

Soltanto dopo, quando è troppo tardi, ti renderai conto che del tuo cellulare non è rimasta alcuna traccia. Indipendentemente da come lo perdi, sia che si tratti di un furto o di un semplice errore, perdere lo smartphone è un’esperienza decisamente stressante.

Non solo ti impedisce l’accesso al resto del mondo, perdendo momentaneamente tutti i contatti, ma il tuo telefono è il dispositivo più personale che possiedi. Sostituirlo, parliamoci chiaro, è un fastidio e anche costoso.

Nel caso in cui il tuo telefono scompaia, non farti prendere dal panico! Ci sono strumenti integrati in ogni cellulare Android che consentono di bloccarlo e rintracciarlo facilmente. Ecco cosa devi fare e preparati a ritrovare il tuo tesoro smarrito, soprattutto se lo avevi lasciato solo a casa per sbaglio!

Smartphone Android smarrito: sii preparato

Crea una schermata di blocco sicura

Fatti un favore e attiva l’autenticazione con passcode e con le impronte digitali. Il prossimo suggerimento? Non usare il riconoscimento facciale sul tuo dispositivo Android.

Sulla maggior parte dei dispositivi Android, la tecnologia utilizzata per il riconoscimento facciale può essere facilmente ingannata con qualcosa di semplice come una foto del tuo viso. Pixel 4 e Pixel 4 XL di Google sono le eccezioni in questo senso, poichè utilizzano un sistema più affidabile simile al Face ID di Apple.

Successivamente, crea il tuo passcode e imposta l’autenticazione tramite impronta digitale nell’app Impostazioni nella sezione Sicurezza. E’ innegabile che la scansione di un’impronta digitale o l’inserimento di un codice PIN, ogni volta che si desidera utilizzare il telefono, può rivelarsi scomodo, ma l’idea di qualcuno che ha accesso a foto, app bancarie, e-mail e il resto delle informazioni personali è di gran lunga peggiore.

Usa la funzione Trova il mio dispositivo di Google

Ogni volta che accedi a un dispositivo Android con un account Google, Trova il mio dispositivo è già attivo. Questa funzione è il tramite che utilizzerai se il tuo telefono dovesse mai sparire al fine di tracciarlo, bloccarlo in remoto o cancellarlo.

Puoi verificare se Trova il mio dispositivo sia abilitato semplicemente aprendo l’app, dirigendoti nelle Impostazioni e andando su Sicurezza e posizione> Trova il mio dispositivo. In alternativa, se il tuo dispositivo non ha un’opzione di Sicurezza e posizione, vai su Google> Sicurezza> Trova il mio dispositivo.

Trova il mio dispositivo dovrebbe essere acceso. In caso contrario, sposta l’interruttore in posizione On.

Usa la funzione Trova dispositivo personale di Samsung

Se hai un telefono Samsung, oltre al servizio Trova il mio dispositivo di Google, puoi – e dovresti – configurare il servizio Trova dispositivo personale di Samsung. Non solo ti offre una funzione di backup che puoi utilizzare per rintracciare un telefono smarrito, ma ti dà anche strumenti che Trova il mio dispositivo non ha.

Con il servizio Samsung, puoi fare cose come forzare backup remoti o vedere se qualcuno ha sostituito la tua scheda SIM. È necessario disporre di un account Samsung per utilizzarlo, ovviamente.

Sul tuo telefono Samsung, apri l’app Impostazioni e vai su Biometria e sicurezza> Trova dispositivo personale. Se hai effettuato l’accesso al tuo account Samsung durante la configurazione iniziale del dispositivo, Trova dispositivo personale dovrebbe essere già abilitato. In caso contrario, impiega qualche secondo per accedere e abilitare la funzione.

Photo Credits: Salvatore Arranzulla

Smartphone Android smarrito: blocca in remoto e traccia il tuo telefono

Usa Trova il mio Dispositivo

Questo è il sito web che consulterai nello sfortunato caso in cui dovessi smarrire il tuo cellulare: android.com/find. Assicurati di accedere allo stesso account Google collegato al tuo telefono Android.

Non hai un pc nelle immediate vicinanze? Puoi utilizzare un altro dispositivo Android e l’app Trova il mio dispositivo, che dovrai scaricare separatamente dal Play Store. Immediatamente dopo aver effettuato l’accesso al sito o all’app, Google tenterà di individuare il telefono.

Un avviso verrà inviato al tuo telefono per dire a chiunque lo abbia che viene monitorato. Usa il menu sul lato sinistro del sito Trova il mio dispositivo per riprodurre un suono (utile se l’hai perso appena fuori casa!), Blocca il tuo dispositivo o cancella del tutto il dispositivo.

Selezionando Dispositivo sicuro si bloccherà il telefono, verrà visualizzato un messaggio nella schermata di blocco e si disconnetterà dall’account Google. Non ti preoccupare, puoi comunque individuare il telefono dopo il blocco. Se utilizzi Google Pay per i pagamenti mobili, il blocco impedirà a chiunque di utilizzare il cellulare per effettuare un acquisto.

Se si utilizza la funzione Cancella dispositivo, non sarà più possibile rintracciare il telefono. Usa questa funzione come ultima risorsa.

Se il ladro spegne il telefono, non sarà possibile rintracciarlo fino a quando non viene riacceso e non ha una connessione cellulare o Wi-Fi. Google ti invierà un’email dopo aver individuato il tuo dispositivo.

Una volta trovato il telefono, è necessario inserire il PIN o il passcode per accedere. Ciò dovrebbe anche eliminare il messaggio di blocco dello schermo. Potrebbe anche essere necessario accedere al proprio account Google, solo per verificare che si stia realmente accedendo al telefono – non è necessario disattivare nulla nell’app Trova il mio dispositivo.

Telefoni Samsung

I proprietari di Samsung Galaxy hanno il vantaggio di utilizzare i rispettivi servizi di Google o Samsung per individuare un dispositivo smarrito, ma si consiglia di utilizzare l’offerta di Samsung. Come vedrai di seguito, le funzionalità aggiunte sono preziose.

Per tracciare un dispositivo smarrito con il servizio Samsung, è necessario visitare Trova dispositivo personale. Non esiste un’app specifica, quindi dovrai utilizzare un browser per dispositivi mobili su un altro telefono o computer.

Accedi con il tuo account Samsung, quindi seleziona il dispositivo smarrito sul lato sinistro dello schermo. Verrà visualizzata una mappa in cui si trova attualmente il telefono e un menu di opzioni verrà visualizzato sul lato destro dello schermo.

Inizia bloccando il telefono, che visualizzerà un messaggio personalizzato sulla schermata di blocco, sospendi le tue carte Samsung Pay e impedisce lo spegnimento del telefono.

Quindi, crea un backup del tuo telefono. Se lo perdi per sempre, ti consigliamo di conservare un backup corrente. Se il cellulare cambia posizione, usufruisci della funzione Traccia Posizione.

Abilitando questa funzione, il telefono verrà monitorato ogni 15 minuti. Infine, attiva la funzionalità di durata della batteria estesa: questo disabiliterà quasi tutto, tranne il rilevamento della posizione.

Simile al servizio Trova il mio dispositivo di Google, il servizio Samsung richiede di inserire il PIN solo dopo aver individuato il telefono. Non è necessario tornare al sito Web e disattivare nessuna delle funzionalità di monitoraggio.

Smartphone Android smarrito: non affrontare eventuali ladri

Se il tuo telefono è stato rubato e sei in grado di rintracciarne la posizione, non tentare di recuperarlo da solo. Uno scontro potrebbe risultare pericoloso, per te o per qualcun altro e, nonostante l’importanza che possa avere un cellulare, non ne vale la pena.

Invece, contatta le forze dell’ordine locali e fai sapere loro che hai bisogno di aiuto per recuperare un telefono smarrito o rubato che sei stato in grado di tracciare presso un indirizzo specifico.

Smartphone Android smarrito: presenta un reclamo assicurativo

Se hai ormai capito che non riavrai più il tuo telefono smarrito, contatta il tuo operatore telefonico e segnalalo come smarrito o rubato. In questo modo verrà inserito nella lista nera del database del gestore telefonico, impedendo ad un’altra persona di utilizzarlo.

Questa si considera una buona idea dal momento in cui vuoi impedire a qualcuno di usare il tuo telefono. Tuttavia, considera che se stai ancora monitorando il tuo smartphone, perderai la possibilità di rintracciarlo .

Infine, se paghi per l’assicurazione sul tuo telefono, dovrai presentare un reclamo per ottenere un cellulare sostitutivo. Avvia la procedura di richiesta di risarcimento tramite il tuo operatore telefonico, il quale probabilmente ti indirizzerà alla compagnia assicurativa di terze parti che sostituirà il tuo telefono.

In bocca al lupo! La speranza è che non dovrai mai subire le turbe emozionali che seguono la perdita di un telefono, inclusa l’impresa per rintracciarlo e provare a riaverlo.

Leggi: Android: 7 cose che non potrai mai fare con un iPhone

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: