Galaxy Fold vs Mate X: guerra tra i primi cellulari pieghevoli!

Sembra concettualmente incredibile, eppure esistono davvero! Due tra le più note e prolifere case di produzione hanno realizzato l’impossibile: cellulari pieghevoli. La tua curiosità è stata sufficientemente destata dal suo torpore? Allora scopri il nostro resoconto che narra lo scontro tra due titani: Galaxy Fold vs Mate X.

Galaxy Fold di Samsung e Mate X di Huawei sono qui, con tutta la loro flessibilità, offrendo due versioni diverse di una categoria oltremodo allettante: quella dei telefoni pieghevoli.

Entrambi, concepiti per ispirare e trasformare il modo in cui ci approcciamo alla telefonia mobile, non sono ancora dispositivi per tutti i giorni.

Eppure, chissà, potrebbero un domani sostituire i modelli a grande schermo di cui tutti disponiamo, definiti spesso ingombranti e difficilmente adatti alle nostre tasche ridotte.

Uno schermo che si piega a metà sembra incredibilmente futuristico e può anche raddoppiare il tuo spazio mantenendo il dispositivo della metà delle dimensioni, mentre lo porti in giro. Ma i primi difetti, per la versione Galaxy Fold, e le paure rivolte alla robustezza di questi cellulari radicali, hanno smorzato un po’ l’entusiasmo generale.

La possibilità di piegare uno schermo a metà è un segno distintivo di questi due primi modelli innovativi, ma le somiglianze si fermano qui. I loro schermi, infatti, si piegano in direzioni opposte. Le loro macchine fotografiche, poi, si trovano in punti diversi. Queste differenze tra Galaxy Fold e Mate X sono importanti poichè cambiano il modo del loro utilizzo.

Partiamo da un presupposto incontrovertibile: i telefoni pieghevoli sono costosi, esclusivi e difficili da trovare. Mentre il Galaxy Fold è reperibile su Amazon alla nienteaffatto-modica cifra di 2050,00 euro, il Mate X non è ancora disponibile in Italia ma il suo prezzo d’uscita rischia di farci avere mancamenti del tutto leciti: 2.299,00 euro!

Galaxy Fold vs Mate X – le differenze

La differenza più grande e più visibile tra Fold e Mate X dipende dal modo in cui si piegano. Lo schermo in plastica pieghevole da 7,3 pollici di Samsung è accessibile aprendolo come un libro. Lo schermo interno in questione è in plastica ed è protetto dalla parte esterna del telefono, che include una “copertura” in vetro con un display più piccolo che puoi usare quando il telefono si chiude.

Poi c’è il Mate X. Il display in plastica da 8 pollici di Huawei si avvolge all’esterno del dispositivo, dove viene utilizzato in tre modi diversi. Lo schermo di Mate X cambia a seconda di come lo si tiene. Ora hai uno schermo “frontale”, il minuto successivo lo stai usando completamente aperto. Capovolgilo e hai anche uno schermo posteriore.

“Il modo in cui lo schermo si ripiega su se stesso, senza alcun tipo di distorsione delle immagini, è fantastico e adoro il modo in cui l’interfaccia – indipendentemente da ciò che stai guardando – si ridimensiona all’istante con le proporzioni corrette”.

Andrew Hoyle – CNET

L’uso di Mate X in questo modo ti offre istantaneamente una maggiore flessibilità rispetto a Fold. Il telefono Samsung ha un piccolo display esterno, che è davvero troppo ridotto per usarlo efficacemente. È più come lavorare su un tablet che puoi chiudere comodamente, mentre Mate X ti fa sentire come se, avendo tra le mani un dispositivo con uno schermo già grande, tu potessi accedere ad una versione ancora più estesa dello stesso.

L’unico aspetto davvero negativo: il display del Mate X è completamente esposto, sempre in pericolo e a rischio di graffi, ammaccature e altri danni tutt’altro che gradevoli. Questo aspetto, infatti, potrebbe rappresentare un’enorme responsabilità che non tutti sono disposti ad assumersi.

Schermi Galaxy Fold

  • Esterno da 4.6 pollici
  • Interno da 7.3 pollici

Schermi Huawei Mate X

  • Display OLED da 8 pollici
  • Da chiuso, lo schermo anteriore è di 6,6 pollici
  • Da chiuso, lo schermo posteriore è di 6,38 pollici
  • Lo schermo acceso cambia quando si gira il telefono

Galaxy Fold vs Mate X – piega contro piega

La piega del Galaxy Fold è visibile ad occhio nudo e puoi sentirla al tatto, ma è meno evidente quando stai usando il telefono poichè troppo coinvolto in altre attività. D’altra parte, è una tipologia di cellulare che ti seduce, catturando la tua attenzione, quindi finisci per non farci troppo caso.

Sorprendentemente, lo schermo del Mate X appare e sembra meno “sgualcito”. La fantomatica piega è lì ma risulta essere più una protuberanza, che qualcosa di estremamente vistoso. Ed è anche questo a fare la differenza.

Galaxy Fold vs Mate X – il notch

Il punto cardine di questi telefoni pieghevoli è uno schermo grande e “ininterrotto” da utilizzare. Sfortunatamente, Samsung ha un notch piuttosto ingombrante sul suo display da 7,3 pollici, particolarmente visibile, che in un certo senso stona. Questo pugno nell’occhio ospita due obiettivi per fotocamera frontale e alcuni sensori, ma occupa davvero più spazio del necessario.

L’approccio molto più intelligente di Huawei mette le sue fotocamere e i suoi sensori lungo una striscia sul retro. Ha la forma di una “ala” curva che funge anche da impugnatura. Questa impugnatura aiuta a stabilizzare Mate X quando viene aperto sotto forma di tablet, facilitando la presa quando si digita o si guarda un video.

Galaxy Fold vs Mate X – le fotocamere

Samsung offre al suo Galaxy Fold un totale di sei fotocamere: tre sul retro, due sul davanti e una sulla copertina. Troppo confusionario o vantaggioso? In realtà, a livello funzionale, è un discorso utile poiché ci porta a pensare che ci siano fotocamere disponibili ogni volta che vorrai immortalare un target.

D’altra parte, metà di queste telecamere sono ridondanti. Con le fotocamere del Mate X sulla sua impugnatura a forma di ala, hai ancora accesso a tutte le fotocamere di alta qualità di cui hai bisogno e puoi utilizzare lo schermo come mirino per i selfie, anche quando il telefono è ripiegato.

I tuoi selfie saranno forse ancora migliori, in quanto userai la fotocamera principale da 40 megapixel anziché la fotocamera selfie da 10 megapixel secondaria di Fold. (Ricorda, megapixel in grande quantità non sono necessariamente sinonimo di qualità).

Galaxy Fold vs Mate X – le app

Ah sì, le app! Beh, il pieghevole Samsung esegue Android 9 e ti consente di utilizzare qualsiasi app Android sia sullo schermo esterno che sull’ampio schermo interno, quindi non puoi andar meglio di così.

Il Mate X avrebbe dovuto essere lanciato con Android 9 quando è stato venduto in Europa. In effetti, il prezzo è stato inizialmente annunciato in euro (2.300). Ma i piani di Huawei sono cambiati. A causa di un divieto degli Stati Uniti, Huawei è escluso dal fare affari con qualsiasi società americana, compresi i suoi soliti fornitori di software e hardware.

Galaxy Fold vs Mate X – conclusioni

Siamo onesti e diciamo le cose come stanno: Galaxy Fold e Mate X non saranno mai grandi venditori. Samsung e Huawei sanno che i prezzi sono troppo alti e il design e i materiali troppo sperimentali per consentire alle masse di passare dagli smartphone tradizionali a questi nuovi dispositivi.

Fondamentalmente, sono concepiti per attirare l’attenzione. E quello, signori, lo fanno abbastanza bene.

Ci auguriamo che Samsung sarà in grado di ottimizzare la situazione delle fotocamere sparse sul campo di battaglia e capirà, poi, come offrirti un maggiore utilizzo dello schermo quando il telefono è chiuso. Huawei, nel frattempo, potrebbe raccogliere alcuni suggerimenti per proteggere quel fragile display in plastica che si ritrova. Ma, cosa più importanti, il fatto che i telefoni siano ben concepiti resta un valore fine a sè stesso, se non riescono a trovare un modo per installare i servizi di Google al di fuori del mercato cinese.

Ognuno ha lezioni da imparare dall’altro e questo non può che migliorare la resa di una prossima ondata di questi dispositivi pieghevoli, tanto scomodi quanto irresistibilmente accattivanti.

Leggi: I migliori cellulari del 2019: la top list!

Fonte: Amazon.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: