LG OLED B9: alla scoperta di una TV da sogno

Oggi andiamo alla scoperta di LG OLED B9, un televisore dalle prestazioni incredibili.

La scelta di un nuovo televisore può richiedere molto tempo, e con questa recensione proviamo a farti risparmiare del tempo prezioso.

Non dovrai girare per ore tra i negozi di elettronica, perché stiamo per fornirti tutte le informazioni che hai bisogno.

Se sei una persona fanatica dell‘alta definizione, e vuoi il meglio per la tua TV, ti suggeriamo di fare attenzione a ciò che stai per leggere.

Detto questo, possiamo iniziare immediatamente a presentare LG OLED B9:

I televisori che utilizzano schermi OLED sono così soddisfacenti che chiunque apprezzi un’ottima qualità dell’immagine dovrebbe averne uno.

Il problema è che sono davvero costosi, fino al doppio del prezzo di un buon televisore con schermo LCD.

Quindi sì, passare a OLED è un investimento, ma se vuoi la migliore immagine, ne vale la pena.

La cosa bella è che tutti gli OLED più recenti hanno una qualità dell’immagine molto simile, e questo è un vantaggio, in quanto si può acquistare quello meno costoso senza preoccuparsi di perdere molto.

Ogni anno la serie OLED “più economica” è la gamma “B” di LG, e per quest’anno abbiamo la , di cui andremo a parlare.

L’immagine ha tutte le migliori caratteristiche OLED ad alto contrasto, battendo qualsiasi TV non OLED, compresi i modelli di Samsung e Vizio.

Anche in un confronto fianco a fianco tra il B9 e il più costoso TV OLED C9, è difficile vedere alcuna differenza.

Il B9 è leggermente più scuro, ma ad un livello non troppo evidente.

Le prestazioni sono così simili che la differenza di prezzo tra i due non è quasi giustificata, e verrebbe quindi da consigliare comunque l’acquiasto del B9 e non del C9.

Quei 100/200 euro di scarto possono essere tranquillamente risparmiati.

Considerato il suo titolo di attuale TV OLED meno costosa, e il fatto che l’OLED sia il re della qualità delle immagini, l’LG OLED B9 si aggiudica il premio come la migliore TV di fascia alta del 2019.

lg oled b9

LG OLED B9: le caratteristiche di una grande tv

  • È disponibile nelle dimensioni da 55, 65 e 77 pollici.
  • Come solito per i televisori OLED, il modello da 77 pollici è significativamente più costoso, arrivando quasi al doppio del prezzo del 65 pollici. i televisori LCD da 75 pollici concorrenti sono quindi proporzionalmente molto più convenienti.
  • Puoi ancora trovare il B8 del 2018, il suo prezzo a volte è meno costoso del più recente B9 e la loro qualità dell’immagine è molto simile.
  • I TV OLED 2019 di LG, incluso il B9, aggiungono alcuni extra che mancano al B8, ovvero Alexa integrato, Apple AirPlay 2 e altri extra HDMI 2.1, tra cui la modalità eARC, Auto Game e la frequenza di aggiornamento variabile. Altrimenti sono sostanzialmente uguali.
  • Le uniche differenze tra i due televisori 2019, B9 e C9, sono i design degli stand leggermente diversi e l’elaborazione di LG. Come accennato in precedenza, la qualità dell’immagine leggermente migliore nel C9 non vale la differenza di prezzo.
  • La tecnologia OLED è sostanzialmente diversa dalla tecnologia LED LCD utilizzata nella stragrande maggioranza dei televisori di oggi, compresi i modelli QLED di Samsung.
  • A volte i televisori LCD sono più luminosi in HDR rispetto agli OLED, ma per il resto le immagini degli OLED rimangono superiori in quasi tutti i modi.

Il design dell’OLED

Rispetto ai televisori LCD, il pannello OLED stesso è incredibilmente sottile se visto di lato, profondo circa un quarto di pollice.

Un rigonfiamento nella parte inferiore rovina un po’ quel profilo, ma quel rigonfiamento ospita gli ingressi, l’alimentatore, gli altoparlanti e altri componenti del televisore.

Sulla parte frontale c’è meno di mezzo pollice di cornice nera attorno allo schermo nella parte superiore e ai lati.

Nella parte inferiore è leggermente più spessa, ma nessuna traccia di argento, nessun “LG” o qualsiasi altro logo.

Questo è il design della TV nella sua forma più minimalista.

Il supporto dell’LG OLED B9 è più stretto rispetto al C9, e sporge davanti alla TV per circa due pollici in più sui modelli da 65 pollici.

Etrambi sono squadrati e minimalisti, in un design che si può definire perfetto.

lg oled b9

Tecnologia integrata: le App per canali LG, Alexa, Google e Apple

Il sistema di menu WebOS di LG è piacevole e scattante, ma è sostanzialmente invariato rispetto allo scorso anno.

Mancano ancora delle aggiunte innovative, e la configurazione basata su app del sistema Tizen di Samsung.

Non soddisfa quindi la copertura dell’app di Roku TV o Android TV di Sony.

Se desideri più app, la soluzione migliore è ottenere uno streamer esterno, sebbene solo due, Apple TV 4K e Amazon Fire TV Stick 4K, possano supportare Dolby Vision e Dolby Atmos per sfruttare appieno le capacità del B9.

Allo stesso tempo, le app LG per Netflix, Disney Plus e Amazon supportano tutte Dolby Vision e Dolby Atmos, quindi l’utilizzo delle app integrate della TV ti offre video e audio della massima qualità da questi servizi, senza il bisogno di uno streamer esterno.

Il telecomando tiene traccia del movimento della mano e del polso, con una ricezione molto efficente del movimento, cosa particolarmente utile quando si accede ad app o si esegue la ricerca utilizzando una tastiera su schermo.

La rotella di scorrimento è inoltre ideale anche per spostarsi tra le app.

I TV 2019 di LG sono i primi dispositivi su cui poter installare sia Google Assistant che Amazon Alexa.

Vedi scheda LG OLED B9

Il pulsante principale del microfono richiama Google Assistant mentre una pressione prolungata del pulsante Amazon ti porta ad Alexa.

Entrambi possono usufruire di tutte le funzioni principali di questi Assistenti, incluso il controllo dei dispositivi domestici intelligenti, rispondere alle domande e parlare tramite una voce che esce dagli altoparlanti della TV (sì, entrambe le voci).

LG OLED B9 funziona anche con il sistema AirPlay 2 di Apple, e lo fa in modo soddisfacente.

Anche il mirroring dello schermo funziona come previsto, ed è in grado di riprodurre video sulla TV e controllarli dal telefono, ad esempio tramite Amazon Prime, Hulu, YouTube e YouTube TV.

Per i fan di Apple tuttavia, c’è un inconveniente: a differenza dei televisori Samsung, questi LG non hanno ancora l’app Apple TV, ma Apple afferma che arriverà “in futuro” su LG e su altre piattaforme.

TV oled

LG OLED B9: funzionalità e connessioni

Il B9 possiede moltissime funzionalità, e include praticamente tutto ciò che conta in una TV moderna.

LG afferma che il nuovo chip A9 Gen 2 – incluso nel C9 ma non nel B9 – ha un “algoritmo di apprendimento profondo” che, tra le altre cose, regola l’immagine in base all’illuminazione della stanza.

Tutti i modelli OLED 2019 di LG includono l’ultima versione dello standard HDMI: 2.1.

Ciò significa che le loro porte HDMI possono gestire 4K a 120 fps, supportare un canale di ritorno audio avanzato (eARC) e due extra adatti ai giocatori: frequenza di aggiornamento variabile (VRR) e modalità automatica a bassa latenza (ALLM o modalità di gioco automatica).

Parlando di VRR, al B9 mancherà il supporto di LG per lo standard Nvidia G-Sync, una funzione riservata solo alle serie C9 ed E9.

Se sei un giocatore hardcore quindi, probabilmente vorrai acquistare un C9.

La selezione delle connessioni è di prim’ordine.

A differenza di molti dei set Samsung, questo in realtà ha un ingresso video analogico per dispositivi legacy (non HDMI), sebbene non supporti più il video componente analogico.

Dopo quest’esauriente analisi di LG OLED B9, hai tutte le carte in mano per poter capire se questo sia il televisore giusto per te.

Ha le prestazioni tra le migliori che si possano trovare in circolazione, e sebbene il prezzo sia inevitabilmente eleveato, è un investimento che vale la pena compiere.

Fonte foto: Amazon.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: