Galaxy Buds Plus: un upgrade necessario?

Samsung non riesce a star ferma e ci presenta una nuova coppia di auricolari wireless, molto simili al modello precedente dello scorso anno: Galaxy Buds Plus. Queste cuffie, lanciate in contemporanea al nuovo trio di smartphone, presenta alcuni – ma significativi – cambiamenti che si evidenziano sulla qualità complessiva delle prestazioni. In attesa che giungano nel nostro Bel Paese, valutane tu stesso le potenzialità!

Galaxy Buds Plus: caratteristiche generali

Nonostante la premessa incoraggiante, non si può fare a meno di specificare subito che gli auricolari Galaxy Buds Plus, pur avendo lo stesso design del modello precedente, non offrono la cancellazione attiva del rumore come fanno gli AirPods Pro di Apple. La durata della batteria, comunque, è valutata a 11 ore per la riproduzione di musica (invece di sei), hanno driver migliorati per un suono migliore e un microfono aggiuntivo in ogni auricolare che fungono da ausilio per la riduzione del rumore esterno durante le chiamate.

Dal punto di vista estetico, i Galaxy Buds Plus sono del tutto identici ai loro predecessori. Tuttavia, pesano 0,7 grammi in più. Questo perché dispongono di una batteria più grande e di un driver bidirezionale. Inoltre, anche la custodia della batteria, che si carica tramite USB-C, è dotata di una batteria più grande.

Di contro, sul fronte differenze significative con i Galaxy Buds, si annoverano:

  • l’accoppiamento multidispositivo – una funzionalità spesso trascurata che molte persone invece apprezzano;
  • un’app iOS progettata per rendere gli auricolari Galaxy Buds Plus tendenzialmente più apprezzabili e accessibili ai proprietari di iPhone.

L’app, però, è stata lanciata la scorsa settimana e ha già ottenuto molte recensioni negative dagli attuali proprietari di Galaxy Buds perché non sembra essere compatibile con i Buds precedenti, ma solo con Buds Plus.

Durante un evento di anteprima, Scott Stein del CNET ha avuto la possibilità di provare i nuovi auricolari:

“Si adattano bene, proprio come i precedenti Galaxy Buds. Ma Samsung non gli ha permesso di ascoltare alcun audio, quindi non possiamo dirti quanto suonino meglio”.

L’aggiunta di un microfono esterno, con l’obiettivo preminente di ridurre i rumori esterni in chiamata, dovrebbe correggere il più grande punto debole degli auricolari precedenti.

Photo Credits: TechRadar

Galaxy Buds Plus conserva inalterati i medesimi controlli touch. Evidenziando la partnership di Samsung con Spotify, ora puoi avviare il servizio di streaming musicale dagli auricolari stessi senza toccare il tuo telefono: un piccolo aggiornamento utile.

Come i Galaxy Buds, i Buds Plus hanno un grado di protezione IPX2 per l’impermeabilità (sono resistenti all’acqua). Hanno anche la stessa modalità “ambient aware” che ti permette di ascoltare il mondo esterno.

L’arrivo di questi auricolari nuovi di zecca non dovrebbe inficiare le vendite della concorrenza su cui imperano gli AirPods, ma partendo dal presupposto che i predecessori abbiano avuto un notevole numero di acquirenti, questa versione aggiornata potrebbe rivelarsi una tentazione piuttosto rilevante.

Leggi:
AirPods Pro vs. Echo Buds: uno scontro tra titani
Cuffie con cancellazione attiva del rumore: quali scegliere?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: