iPad Pro 2018: è ancora una buona scelta?

Sebbene ormai il nuovo iPad Pro, uscito nel 2019, sia in commercio da qualche tempo, se ancora non vuoi addentrarti nelle sue meraviglie piuttosto costose, ti rimane comunque la possibilità di acquistare il modello precedente, l’ iPad Pro 2018.

Oggi cercheremo di capire se questo iPad Pro 2018 può ancora dimostrarsi una valida scelta, a quasi due anni dal suo debutto.

Cominciamo col dire che l’ iPad Pro 2018 non è ancora abbastanza flessibile.

Il browser non è uguale a un’esperienza desktop, il che può rendere difficile lavorare con gli strumenti web.

Nessun trackpad sulla tastiera opzionale e nessun supporto per i mouse rendono la modifica del testo difficoltosa.

Inoltre, iOS non è cambiato abbastanza.

È troppo simile a un’evoluzione dell’iPhone, anziché a un desktop per computer completamente evoluto.

E l’attuale ritaglio di app disponibili non sfrutta ancora questo fantastico nuovo hardware.

Ma andiamo a vedere le specifiche nel dettaglio.

Via a vedere l’iPad Pro 2018 quanto costa ora su Amazon.

iPad Pro 2018: benvenuto in iPad X

iPad Pro 2018 sembra un grande iPhone X. E, in molti modi, è davvero un grande, super potente iPhone X o XS.

Ha Face ID e la stessa fotocamera frontale TrueDepth.

Qualunque cosa tu possa fare con l’iPhone XS, XS Max o XR e la sua fotocamera frontale, puoi farlo su iPad Pro 2018.

Le foto in modalità ritratto basate sulla profondità sembrano buone come l’iPhone e possono fare Animoji e Memoji e altri AR con rilevamento della profondità.

Face ID è quasi invisibile.

La fotocamera ora si adatta perfettamente alla cornice più stretta attorno al bordo. È difficile persino ricordare dove si trova a volte.

La fotocamera funziona in orizzontale e in verticale e riconosce rapidamente.

Tuttavia, Face ID è progettato per un solo utente. Sottolinea la mancanza ancora eccezionale di supporto multiutente su iPad.

Per le famiglie o chiunque condivida un iPad, non c’è modo di archiviare più accessi, a parte convincere Face ID ad accettare il volto di qualcun altro come un “aspetto alternativo”.

Splendido aspetto: non c’è dubbio, questo iPad Pro 2018 è carino.

Entrambe le dimensioni si adattano a più schermo in meno spazio, in diversi modi.

Il Pro da 11 pollici si adatta a un display più grande in un corpo di dimensioni simili alla versione da 10,5 pollici del 2017.

Il 12,9 pollici si restringe il corpo del Pro più grande dell’anno precedente e mantiene le stesse dimensioni dello schermo, e la differenza è enorme. Le cornici sono belle e piccole, e Face ID si fonde. È un aspetto perfetto … tranne per la mancanza di un jack per cuffie.

Uno schermo fantastico: il display dell’iPad Pro 2018 è adorabile.

È LCD, non OLED, e gli angoli curvi sono progettati in modo simile allo schermo LCD dell’iPhone XR.

Il display può raggiungere 120 MHz ProMotion come l’anno precedente, che paga con uno scorrimento regolare e talvolta con giochi e animazioni.

È luminoso e i colori appaiono nitidi.

Tecnicamente, l‘iPhone XS OLED è meglio nei dettagli, ma questo è altrettanto buono o migliore del display dell’iPad Pro dell’anno precedente.

E avere un tablet sottile che è quasi tutto lo schermo rende un aggiornamento accattivante.

Audio in forte espansione: gli altoparlanti hanno un suono fantastico, fresco e forte.

Anche l’iPad dell’anno precedente aveva un gran suono.

Ora gli altoparlanti sono così rumorosi che l’intero iPad vibra a tutta forza.

Se non altro quindi, iPad Pro 2018 è un’ottima TV.

USB-C in, Lightning e jack per cuffie: Apple ha rimosso il suo connettore Lightning sull’iPad Pro 2018 e ha utilizzato USB-C.

Ma Apple ha anche seguito i suoi peggiori istinti di design per iPhone e ha accantonato il jack standard per cuffie da 3,5 mm.

Come con l’iPhone, puoi acquistare un dongle, ma avrai utilizzato l’unica porta.

Navigazione iOS su iPad Pro 2018: benvenuto in Swipeland

I gesti di scorrimento di iPhone X si possono ritrovare su iPad Pro 2018, per lo più intatti.

Scorri verso l’alto per passare alla schermata principale, scorrendo verso il basso dall’angolo viene visualizzato il Centro di controllo.

Il precedente sistema operativo iPad aveva alcune somiglianze.

Ora compaiono alcune nuove rughe pecche.

Per esempio l’app dock si apre scorrendo un po ‘verso l’alto e tenendo premuto, il che può creare confusione.

Scorri verso l’alto per far apparire tutte le app aperte, incluse alcune che rimangono in abbinamento a schermo diviso, proprio come prima.

Parliamo di scorciatoie. Quella che un tempo si chiamava Workflow è ora l’app Shortcuts di Apple, che offre modi per creare scorciatoie e collegare azioni insieme e legare i comandi Siri.

Il vantaggio è che potrebbe aiutare a produrre alcuni risultati interessanti, se sei creativo e paziente.

iPad Pro 2018: la matita è un grande miglioramento, ma dovrai acquistarla

La matita per iPad Pro 2018 è sicuramente migliorata rispetto alla versione precedente, con un’elegante carica induttiva magnetica, che si aggancia a destra su un pannello sul bordo.

Dandogli un posto dove ricaricare, proprio come gli AirPods, significa che probabilmente la tua Matita sarà pronta quando necessario, invece di rotolare da qualche parte, probabilmente scarica.

L‘iPad Pro 2018 brilla però come uno strumento di arte digitale.

La precisione e la latenza della Pencil sono le stesse dell’anno precedente sugli iPad Pro, ma la sensazione risulta molto più simile a quella di scrivere sulla carta.

Tuttavia, la nuova Pencil è più costosa e venduta separatamente. Inoltre i modelli precedenti non funzionano su iPad Pro 2018, per questo sarai costretto a comprarla in ogni caso.

iPad Pro 2018: una velocità scattante

È difficile giudicare la potenza effettiva di un iPad Pro, perché molte delle sue velocità grezze dipendono dalle app che usi su di esso.

Ma è comunque evidente che sia uno dei migliori tablet della sua generazione se parliamo di prestazioni.

Risulta il 95% più veloce dell’iPad Pro dell’anno precedente. Più veloce di un Razer Blade 2018 con un processore Core i7 a 2,2 GHz. Un po ‘più veloce di un MacBook Pro 2017 con un Core i7 da 2,9 GHz. Sì davvero. Il Core i9 MacBook Pro 2018 è ancora più veloce.

I giochi per esempio, appaiono fantastici.

L’iPad Pro 2018 è chiaramente una macchina grafica killer, ed è difficile trovare qualcosa che lo porti al limite.

Non sarà comunque un metro di paragone valido, perché se vuoi giocare ti compri una console, ma è comunque un ottimo test per valutarne le capacità.

iPad Pro 2018: una solida durata della batteria

Secondo Apple, la durata della batteria di iPad Pro 2018 dovrebbe aggirarsi intorno alle 10 ore.

Tuttavia, durante i test è riuscito ad arrivare anche a 13, che si può considerare un risultato più che soddisfacente.

Nell’uso quotidiano, è più che buono. Durerà un’intera giornata, ma è comunque consigliato portarsi sempre dietro il caricabatterie per sicurezza.

iPad Pro 2018: le conclusioni

Nel complesso possiamo quindi dire che l’ iPad Pro 2018 può ancora essere considerato un ottimo prodotto, nonostante la tecnologia (e la generazione) sia andata avanti.

Certo, non può essere considerato un vero e proprio sostituto del PC, non si può paragonare, per esempio, ad un Microsoft Surface Go o Pro.

Non si può nemmeno mettere a confronto con la nuova generazione di iPad Pro uscita recentemente.

Tuttavia svolge ancora un’ottima funzione di tablet, ricordandoci che una volta era lui il modello da battere.

Se quindi le pretese (o le possibilità) per approcciarti ad un iPad Pro di ultima generazione, iPad Pro 2018 saprà comunque darti grandi soddisfazioni, adempiendo ancora con maestria al ruolo di un tablet insostituibile.

Fonte foto: macitynet.it, csmobiles.com, apple.com, hwupgrade.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: